Il rendering 3D

Con questo primo articolo dedicato al mondo 3D vediamo brevemente come è evoluta la percezione della realtà attraverso il disegno. Il disegno tecnico attuale è infatti una componente fondamentale della rappresentazione visiva legato all’utilizzo della prospettiva e quindi della percezione tridimensionale di un oggetto nello spazio.

Già i romani avevano mostrato tentativi di rappresentazione con scorci prospettici ma è solo nel ‘400 e nei secoli successivi che nella pittura viene codificato questo tipo di approccio. Il disegno tecnico dal 1800 in poi ha stilato i dogmi fondamentali ripresi negli anni 70 del secolo scorso nei moderni programmi di disegno CAD (computer Aided Drafting).

[Fonte Wikipedia]

[Image © Greg de Santis – www.museumoftheimprobable.com]

Il disegno tecnico d’altro canto ha subito un’evoluzione negli ultimi anni che lo ha portato in ogni campo ad ottenere risultati a forte impatto emotivo e fotorealistico. Mai come ora è stato possibile immaginare dei manufatti e rappresentarli in un modo così reale.

Il mondo del Cad 3D ad oggi si divide sostanzialmente in programmi per il disegno industriale e per quello architettonico. Nel Cad propriamente detto gli elaborati che si ottengono sono disegni tecnici ottimizzati per l’utilizzo destinato alla produzione dell’oggetto richiesto.

render

Questi programmi spesso si affiancano poi a motori di rendering che si occupano della rappresentazione realistica dell’oggetto. Esistono poi una serie di programmi ibridi destinati alle grandi produzioni, all’intrattenimento e alla didattica che spaziano da funzioni iper-specializzate a funzioni di più ampio respiro e generaliste.

Gli elaborati ottenibili sono quindi sia render statici che veri e propri filmati utilizzati ad esempio nell’industria cinematografica (le produzioni Pixar e Dreamworks sono un classico esempio di animazioni 3D) e nel mondo dei videogiochi (vero motore dell’industria 3D).

I render sono quindi immagini  create ad arte per presentare al grande pubblico l’idea progettuale affiancandosi di fatto a rappresentazioni visive tradizionali: anticipano il prodotto finito e permettono di comunicare al meglio un qualsiasi contenuto tridimensionale.

render

I render sono perfetti ad esempio per gli spot pubblicitari, la vendita online, il packaging ed i cataloghi prodotti anche se trovano ragion d’essere soprattutto nel campo dell’architettura e del design. 

 

di Seguimi su Twitter o su FB www.facebook.com/mishac4d