Riparte la corsa storica delle Mille Miglia. Tra comunicazione, tradizione e… pioggia

Macchine sgargianti di classe, acqua (tanta acqua), rombi di motori e gente curiosa e  affascinata.

Sono queste le prime impressioni che mi sono saltate all’occhio ieri, giovedì 16 maggio, partecipando in Piazza Loggia all’evento della punzonatura prima della grande partenza delle Mille Miglia, l’evento automobilistico italiano d’auto d’epoca per eccellenza, diventato ormai un’istituzione nel bresciano, capace di attrarre un flusso di utenza proveniente da tutta Europa.

Scostandomi  in un secondo momento dalle quattro ruote e dal loro fascino, ho cercato di concentrarmi maggiormente sull’influenza che questo evento potesse avere sulla città di Brescia e, su come la popolazione del luogo, commercianti e non, manifestasse il proprio appoggio nei confronti di questo raduno.

Devo ammettere che inizialmente ero titubante e forse restio a credere al sostegno dei bresciani a tutto ciò, soprattutto visto anche il contesto di crisi in cui si trova attualmente anche la nostra città. Crisi che di certo non invoglia a festeggiare ma tuttavia sono rimasto piacevolmente sorpreso nel vedere una buona risposta da parte del territorio, unito e compatto per celebrare un giorno di “festa”.

E’ qui che è partito il mio tour tra le viuzze del centro, facendo passare negozi su negozi nell’intento di cogliere quello spirito di appartenenza che i commercianti potevano manifestare.

Ho apprezzato molto l’allestimento di vetrine a tema, con automobili in miniatura, stampe, bandierine e altri gadget delle Mille Miglia, ma la cosa che più mi ha colpito è stata la coerenza di comunicazione manifestata da determinati negozi nella scelta di arredamento a pari passo con lo stile e la filosofia del loro marchio.

riparte-corsa-storica-mille-miglia-1

In fondo il tema era comune, quello delle automobili, ma è stato ugualmente interessante vedere come questo concetto venisse interpretato e di conseguenza manifestato da realtà commerciali che apparentemente non fanno parte di questo mondo.

riparte-corsa-storica-mille-miglia-2

Le mie impressioni sono state poi avvalorate da due partecipanti della gara che, tra un caffè e qualche scatto rubato alla loro Lancia Aprilia 1350 Russo del 1939, mi hanno gentilmente confermato che: “ In queste occasioni si vede proprio l’attaccamento di Brescia e dei suoi cittadini alle tradizioni. E’ stato organizzato tutto al meglio, come sempre. La cosa che più ci stupisce è come, nonostante la sfortuna e il maltempo, la popolazione bresciana abbia contribuito numerosa a sostenere questa manifestazione, partecipandovi in maniera attiva e contribuendo a creare un clima di festa”.

riparte-corsa-storica-mille-miglia-3

Con un partenza tale, avvenuta con gran successo, ci aspettiamo un’ ulteriore conferma di questo spirito celato in Brescia il 26 maggio all’arrivo del Giro d’Italia.

riparte-corsa-storica-mille-miglia-4

riparte-corsa-storica-mille-miglia-5