Mille Miglia 2014, osservata da un lungo viaggio di ritorno

Come ben sapete (voi bresciani e non) ieri a Brescia si è tenuta (stranamente in una giornata di sole) la tanto attesa sfilata delle Mille Miglia e come ogni anno la città era in attesa e in agitazione.
Quello che vi racconterò in questo articolo non è il solito evento organizzato in piazza Loggia o in piazzale Arnaldo.

La mia breve “Mille Miglia experience” è invece durante il viaggio di ritorno sul bus da Brescia direzione lago di Garda, il tutto ovviamente poco dopo l’ora di partenza della manifestazione. E’ questo un breve retroscena della vita quotidiana, sconvolta da questo evento.
Alle ore 18.40 si parte dalla stazione e fin qui tutto bene. Ci si imbatte però ben presto in strade chiuse nella zona di piazzale Arnaldo e quindi si è costretti a deviare per vie secondarie e ci si imbottiglia in un ingorgo di auto, vigili, clacson e confusione.
Intanto fuori molti negozi e bar sono impegnati negli ultimi allestimenti e in ogni posto si trovano auto d’epoca e più recenti.

Tutto (o quasi) è pronto.

Grandi e bambini aspettano, più o meno pazientemente. C’è gente ovunque (il tutto per avere la visuale migliore): sulle rotonde, sugli spartitraffico, nascosti tra cespugli, sui balconi e in altri luoghi improbabili.

La maggioranza è ovviamente armata di bandierine a tema, tablet o cellulari (oramai le macchine fotografiche sono quasi out, se non quelle professionali) per immortalare ricordi da postare ovunque sul web (in particolare sui social network e sui blog) o da custodire come personale ricordo.

Da questa manifestazione si nota che è una delle poche occasioni bresciane che riesce a coinvolgere tutti e che è sempre molto apprezzata (un po’ meno dagli automobilisti o da pendolari costretti a lunghe code e ritardi – il mio è stato di “soli” 20 minuti). Tutti ne parlano, nel bene o nel male, il tutto tra battute, ricordi e un pizzico di nostalgia.

Per molti è una data da segnarsi sul calendario ogni anno, a cui non poter mancare, perché in queste giornate Brescia ruota attorno alle Mille Miglia assumendo un aspetto diverso dalla quotidianità. Forse è proprio per questo che piace, oltre a coloro che sono amanti di auto.

Io però Adrien Brody e Jeremy Irons dal mio bus non li ho visti…

Non mi resta altro che dirvi di prepararvi di nuovo perché domenica la Mille Miglia ritorna e sono certa che non passerà inosservata e che ciò che abbiamo vissuto ieri si ripeterà.

Sara Giacomini
Stagista- Social Media Marketing