Pillole per non dimenticarsi di giocare mentre si lavora

Giocando impariamo a sviluppare un progetto.

La progettazione è un’attività coinvolgente e complessa proprio come il gioco, non ci avete mai pensato? Che siate grafici, ingegneri o cuochi poco importa. Seppur appartenendo a differenti ambiti e settori, apparentemente lontani tra loro, il meccanismo risolutivo concettuale che viene attivato in voi in fase progettuale è il medesimo.
La progettazione è una modalità di creazione di contenuti, inseriti in un determinato spazio-tempo (contesto) e accomunati da un fine ultimo, uno scopo preciso e funzionale all’acquisizione di senso e motivo d’essere. Quando ci immergiamo in un progetto, diamo vita a un mondo con regole e caratteristiche proprie, in cui ogni elemento è utile a definirne la tipologia, il carattere.
Se da bambini abbiamo imparato a giocare rispettando le regole del gioco, scegliendo un ruolo e definendo lo scenario, oggi questa importante esperienza della nostra infanzia ci ha insegnato a progettare, o quanto meno, ci ha fornito uno schema mentale funzionale allo sviluppo di ogni progetto.

Questo perché il gioco è un’attività attraverso la quale acquisiamo qualcosa: nozioni, consapevolezza delle nostre capacità, abilità di gestione, rispetto delle dinamiche interne del gioco, tutte peculiarità che ritroviamo anche in ogni step progettuale. L’espressione “giocando si impara” è infatti in quest’ottica assolutamente verosimile. L’approccio ludico ci consente di semplificare notevolmente la spiegazione di contenuti complessi, favorendone la condivisione e la scoperta di nuove modalità di comunicazione.
Fondere gioco e progettazione è un approccio funzionale per stimolare il pensiero creativo, soprattutto nel lavoro di gruppo dove i partecipanti collaborano alla costruzione di un sistema risolutivo generando e condividendo input. Trovare una modalità può non essere semplice, per questo motivo ricorrere al gioco è utile per incoraggiare l’intesa tra i componenti.

Ricerca stimoli
Le idee (purtroppo o per fortuna?) non crescono sugli alberi. Il lavoro concettuale di ricerca e analisi richiede tempo, a volte invece si esaurisce in pochi istanti: immagazzinando tutti i dati di cui abbiamo bisogno per formulare una soluzione, l’idea appunto, facciamo viaggiare la mente alla ricerca di nuove associazioni, agendo per somiglianze e differenze.
In questa fase, affidatevi al pensiero laterale esaminando il problema da molteplici punti di vista.

Crea il tuo mondo
La lampadina si è accesa! La felicità ci invade, ma dobbiamo ancora fare i conti con la realtà. Assicuriamoci di una cosa importante: la coerenza con l’obiettivo che vogliamo raggiungere. Un’idea può essere bella ma totalmente inutile se non consideriamo la meta a cui deve ambire. Se tutto quadra, possiamo elaborare il contesto, l’ecosistema dettagliato di elementi che, in rapporto tra loro, compongono l’identità, l’essenza del progetto, la sua personalità.

Definisci le dinamiche tra gli elementi
Perché un orologio funzioni alla perfezione è necessario che ogni ingranaggio sappia il fatto suo.
Abbiamo un’idea concreta e l’abbiamo sviluppata, ma dobbiamo prestare attenzione all’interazione reciproca tra gli elementi che la rendono viva. Ognuno di essi svolge un compito fondamentale per la definizione del contesto, dunque è necessario assicurarne il corretto utilizzo limitandone le variazioni alle soluzioni che ne assicurano la corretta riproduzione.

Niente regole, solo rigore
La rigidità deve essere squalificata dal gioco, sostituita dal buonsenso e dalle scelte stilistiche fatte negli step precedenti. Individuata l’area in cui operare, restiamo fedeli alle guide tracciate ed esploriamo tutto ciò che riteniamo opportuno.
Alcune sono partite semplici ed immediate, altre sono lunghe sfide insidiose ma l’importante è non abbattersi. Ogni giocatore può contribuire significativamente alla soluzione del gioco tanto da rivoluzionarne l’andamento e ribaltarne il risultato.

Segui l’intero processo progettuale completando ogni fase e valutane il metodo personalizzandolo con ogni altro elemento che possa avvantaggiarti nel raggiungimento della tua meta.