Rivoluzione digitale: come Voxart supporta i suoi clienti nella migrazione online

Da tempo ormai sentiamo parlare ovunque di attività online, di didattica a distanza, di integrazione digitale, di videoconferenze e di “smart working”. Enti, aziende e brand hanno reagito alla pandemia globale di Covid-19 traghettando prima del previsto la maggior parte della propria comunicazione e delle proprie attività online.

E così il marketing digitale si è rivelato una strada possibile e necessaria anche per tutte quelle attività che non avevano mai considerato, o comunque rimandato, l’approccio al “martech” (brutta parola che unisce marketing e tecnologia).

Questa scelta è stata la naturale conseguenza dell’adattamento ad una realtà che, imponendo limiti e distanze fisici, ci ha spinti a rifugiarci in un mondo digitale più libero e in cui poter soddisfare ogni bisogno, in qualsiasi momento.
Tutto quello a cui abbiamo assistito in questo periodo si è sviluppato a fronte del lockdown. Il risultato di questa frenesia collettiva nei confronti del digitale, ha consentito a molte attività non solo di “sopravvivere” ma anche di cogliere nuove sfide e sfruttare inedite possibilità.

Per molti brand, raggiungere gli utenti online, è stata una scelta che non si poteva più rimandare. Il rischio era quello di cedere ai competitors una fetta di mercato in continua evoluzione. La sfida raccolta dalle piccole e grandi aziende è stata inevitabile: spingere il piede sull’acceleratore della trasformazione digitale avvalendosi sempre di più del know-how di settore.

Anche noi, in qualità di agenzia di comunicazione, abbiamo seguito ed affiancato, passo passo, i nostri clienti in questo passaggio fondamentale. Per rispondere all’urgenza, abbiamo pianificato la loro operatività nel breve e medio termine, ma anche gettato le basi di un’attività che le definirà radicalmente nei prossimi anni.

Se anche tu hai un’attività, sicuramente in questi mesi avrai capito l’importanza di avvicinarti al digitale. A questo punto dovresti porti un’importante domanda: quello che stai facendo è supportato da una strategia definita o stai procedendo per tentativi?
Se stai procedendo per tentativi, saprai bene che hai intrapreso una strada lunga e faticosa che molto probabilmente ti porterà a perdere molto tempo e altrettanto denaro. Anche se hai capito subito le potenzialità che derivano dalla rivoluzione digitale, il consiglio è quello di affidarsi ai professionisti del settore così da avere ben chiari gli obiettivi e soprattutto come raggiungerli.

Quali sono i vantaggi di avvalersi di un’agenzia di comunicazione?

Affidare alcune attività in outsourcing, non è una prassi legata esclusivamente alla valutazione economica e di sostenibilità all’interno della struttura aziendale; è anche connessa ad una serie di leve competitive riconducibili alle skills dei team delle agenzie di marketing e comunicazione.

Ci sono diversi fattori determinanti alla base di questo sodalizio tra cui:

  • La capacità di fornire piani competitivi;
  • L’analisi volta a intercettare le aspettative dei consumatori;
  • Le strategie studiate per aumentare i profitti dell’azienda cliente;
  • L’adattabilità ai rapidi cambiamenti di mercato e la loro interpretazione.

Tecnologia e competenze digitali sono le chiavi per un rinnovato equilibrio nel mercato internazionale, dopo anni in cui è stata la finanza a trainare le decisioni strategiche delle aziende (anche se la musa delle criptovalute continua ad incombere sul settore Hi-tech).

Le agenzie di comunicazione come Voxart possono fornire un asset consolidato di competenze “hardware” e “software” in continua metamorfosi ed in grado di supportare le singole esigenze delle aziende clienti.

Quali sono i fattori chiave nella scelta di un’agenzia di comunicazione?

Quando un’azienda ci contatta per un affiancamento o una consulenza nella comunicazione, il più delle volte ha le idee molto chiare su quello che vuole nell’immediato ma spesso e volentieri non sa bene quali sono tutti i servizi che un’agenzia web può offrire.

A fare la differenza nella scelta del partner adatto, sono le competenze interne all’azienda che diventano più complesse e approfondite con l’aumento delle dimensioni della stessa.

Ma non è sempre così: spesso è solo questione di predisposizione al cambiamento, capacità che molte aziende, sia piccole sia grandi, possiedono e altre no.

Un cambiamento che presuppone la consapevolezza di affrontare sfide, anche non preventivate, come quelle sopraggiunte negli ultimi mesi, che abbracciano diversi ambiti e che rappresentano l’ago della bilancia quando si parla di successo nel digitale.

1) La capacità di individuare i trend del momento

Quando parliamo di branding non ci riferiamo solo al logo e alle sue connotazioni grafiche, ma soprattutto a quell’ambito comunicativo che comprende il design visuale e abbraccia anche i valori di marca esibiti e percepiti.

Un’agenzia web strutturata è in grado di personalizzare la strategia di marketing e aiutare uno studio professionale, una piccola-media impresa o una realtà più complessa a trovare la strada più indicata per il raggiungimento dei propri obiettivi di posizionamento.

E’ la sfida più dura ma anche quella più intrigante perché consente al tuo brand di differenziarsi dalla concorrenza e di essere davvero “conosciuto” per le sue peculiarità. In un universo vasto come Internet possono esserci innumerevoli attività simili alla tua, l’importante è trovare il modo di distinguersi per raggiungere il tuo pubblico ideale, quello che entra in relazione con la tua azienda e sceglie sempre te fra tutti i competitors.

2) L’importanza della User Experience

La User Experience, ovvero la relazione tra utente e prodotto, fisico o digitale, è la base della comunicazione digitale contemporanea. Il nostro compito è focalizzare l’attenzione della persona sul tuo prodotto: è il “design dell’esperienza utente” (UX) che abbraccia il visual del tuo vostro sito web o il packaging che racchiude quello che vendi ai tuoi clienti. In un panorama ormai sovraccarico di stimoli sensoriali, un design finalizzato a migliorare il rapporto delle persone con le cose serve a rendere i prodotti e i servizi piacevoli e divertenti da usare.

Le persone hanno compreso la portata dell’offerta online e stanno diventando sempre più attente alla grafica e all’estetica dei prodotti e dei servizi offerti perciò si aspettano un’esperienza significativa quando osservano il contenitore di un prodotto o quando visitano il sito web di un’azienda.
Va da sé che un sito progettato male non convertirà le visite in contatti o in vendite così come un packaging poco invitate lascerà il prodotto sullo scaffale.

3) Gestire l’indicizzazione e il posizionamento sui motori di ricerca con la strategia SEO

La strategia SEO è diventata un’abilità cruciale da padroneggiare considerato l’aumento della concorrenza di tutte le aziende che stanno sfruttando le potenzialità del marketing online.

Un sito web ben ottimizzato aumenta la visibilità della tua attività online perché appare nelle posizioni più alte tutte le volte che un utente esprime un bisogno su un motore di ricerca.
È di fondamentale importanza per il successo del tuo sito web e fa la differenza tra raccogliere più contatti o fallire miseramente. È qui che entra in gioco l’importanza del marketing digitale dato che le strategie SEO sono in continua evoluzione. Le persone che non sono esperte nelle regole e nelle strategie del posizionamento non sanno minimamente come possono aiutare un’azienda a emergere o a crescere. Puoi approfondire questo argomento e capire meglio cosa possiamo fare per indicizzare al meglio il tuo sito web.

4) La fidelizzazione dei clienti con i social media

Stiamo vivendo la fase di “riapertura” estiva e le attività hanno comunque bisogno di restare connesse con il proprio pubblico online. E’ vero, ora che è possibile tornare ad uscire, molte aziende ricominciano timidamente a chiedere campagne di advertising tradizionale su riviste o affissioni.
Questo però non basta perché il pubblico ormai ha affidato agli smartphone la gestione del proprio tempo libero e, soprattutto le generazioni dei più giovani, continueranno a trascorrere gran parte della giornata sui social network.
Bisogna cogliere le variazioni comportamentali e intercettare il proprio target quando è connesso. In tutti i settori, le aziende si affidano sempre di più ai social media rappresentano il canale ideale per una strategia di marketing digitale efficace: attraverso le due piattaforme più conosciute, ovvero Facebook e Instagram, è possibile attirare l’attenzione dei potenziali clienti durante il loro tempo libero e convertirli in contatti.

5) Ottimizzare gli investimenti senza perdere tempo

La pandemia ha messo a dura prova le finanze di tutte le imprese e nessuna azienda sta attraversando indenne il 2021.
Una buona ragione per collaborare con un’agenzia web è che, per alcuni aspetti, il marketing digitale è meno costoso rispetto alla maggior parte delle altre modalità di comunicazione offline.

Certo, la creatività ed i costi relativi alle persone sono gli stessi ma i supporti digitali hanno costi di gran lunga inferiori rispetto a quelli tradizionali come le affissioni, i quotidiani o le pubblicità su riviste.
In più il marketing digitale è redditizio perché produce un ROI elevato (ritorno sull’investimento) e ha una maggiore portata sul pubblico.

Un altro grande vantaggio è che le strategie e le campagne di marketing online possono essere modificate anche con poco preavviso, cosa che le rende più adattabili a quanto succede nel mondo.

Quale beneficio puoi trarre da un’agenzia di comunicazione come la nostra?
Più di uno, ma prima di tutto la possibilità di avvalerti di un ampio repertorio di mezzi per attirare il pubblico tra cui:

  • Il content marketing
  • Le landing page
  • L’e-mail marketing
  • Il social media marketing

Il vero segreto del successo però è racchiuso nella capacità di mixare tutti gli strumenti a disposizione e tradurli in azioni efficaci e misurabili.

6) L’ascesa continua dell’ecommerce

La permanenza forzata in casa dovuta alla pandemia, ha reso necessario l’acquisto online di prodotti di ogni genere: dagli alimentari, ai vestiti, libri, telefoni, computer e persino i mobili. Con i limiti imposti dalla chiusura degli spazi fisici e dal distanziamento, è diventato sempre più complesso attirare le persone all’interno del proprio punto vendita, soprattutto per le piccole attività B2C. Solo la GDO ha avuto un significativo incremento delle vendite, ma solo perché i loro erano gli unici spazi sempre aperti e, in mancanza di altro, le persone andavano al supermercato come prima frequentavano luoghi turistici e centri commerciali.

Realizzare un e-commerce oggi è una questione molto più semplice rispetto a qualche anno fa e richiede tempi di lavorazione scalabili a seconda della complessità del progetto. Dopo oltre vent’anni dallo sviluppo dell’e-commerce in Italia (IBS, 1998) e a seguito di quanto è successo nel 2020, le aziende cominciano, ad affrontare questo tipo di investimento anche con il supporto dei contributi europei e nazionali.
Le strategie di marketing digitale saranno al centro dei loro piani di vendita nel 2021 e ne prossimi anni a venire. Ormai è cosa nota che si fa “branding” proprio attraverso la vendita del prodotto on-line ed un’agenzia di comunicazione è il partner più adatto per accompagnarti in questa sfida.

Considerati il contesto attuale e le previsioni sull’immediato futuro, è diventato indispensabile ritagliarsi uno spazio anche per la vendita online così da aumentare il fatturato, ma anche la brand identity. Fare branding però non è un’operazione da poco: per un’efficace migrazione al digitale, ci vogliono le giuste competenze e gli strumenti più evoluti che solo un’agenzia di comunicazione come la nostra può offrire. Per un’impresa di successo ci vuole il partner migliore.

Michele Scarpellini
DIRETTORE CREATIVO