Posizionare sito web sui motori di ricerca: 6 step fondamentali

Per posizionare un sito web è necessario seguire un iter di operazioni tecniche, creative e strategiche volte a migliore la qualità del sito stesso. Il posizionamento di un sito web è infatti l’insieme delle attività volte a ottimizzarlo per i motori di ricerca e ad aumentarne il traffico organico ottenuto. Il motore di ricerca, ogni volta che un utente effettua una ricerca, restituisce la lista dei risultati (in gergo tecnico SERP) che ritiene più pertinente rispetto alla domanda effettuata, per questo è molto importante cercare di fornire un contenuto il più possibile vicino a quello che si aspetta l’utente che effettua una ricerca. La qualità dei contenuti è fondamentale: l’obiettivo del motore di ricerca è sempre più quello di offrire il miglior risultato all’utente che ricerca una parola chiave ed è con questa logica che posiziona i siti internet nella propria SERP. E’ importante quindi che ci sia assoluto accordo tra la parola cercata e la pagina web trovata e visualizzata dall’utente.

Esempio facile n°1: Immaginiamo di occuparci di un’azienda che produce abbigliamento intimo e di volerci posizionare sul web utilizzando keywords diverse da quelle di settore solo perché sono le più ricercate o più facili da indicizzare: spenderemmo soldi e tempo inutilmente perché gli utenti arriverebbero a pagine che non sono “in linea” con la loro volontà di ricerca. Per approfondire come funzionano i motori di ricerca e il loro algoritmo potete leggere il nostro articolo che spiega il mondo dei motori di ricerca.

Come posizionare un sito su Google

Ma quindi, come possiamo fare a posizionare il nostro sito web? Guardiamo quali sono i 6 step fondamentali per ottimizzarlo partendo dal presupposto che il nostro sito internet sia stato realizzato in modo corretto.

  • Verifica del sito web: seo audit
  • La ricerca delle Keywords
  • Gli elementi Onpage
  • Content is King
  • Gli elementi Offpage
  • Mantenimento e aggiornamento

Verifica del sito web da ottimizzare

Realizzare un sito web per la propria azienda oggi non è abbastanza, è fondamentale anche posizionarci per fare in modo di essere trovati dagli utenti che ci stanno cercando. Potrà sembrare banale, ma un sito realizzato in modo scorretto avrà difficoltà a posizionarsi sui motori di ricerca. E’ vero, ci sono siti internet vecchissimi posizionati per delle parole chiave strategiche, ma la loro posizione è consolidata proprio dal fatto che sono li da anni e sono quindi considerati “autorevoli”. Quindi, se il tuo sito è già stato realizzato, dovrai quantomeno verificare per prima cosa che sia “in ordine” dal punto di vista tecnico e che tutti gli elementi del sito siano ottimizzati con le giuste tecniche SEO.
Come farlo? Noi lo analizziamo in modo analitico utilizzando sistemi consolidati e software dedicati: queste operazioni rientrano in quella serie di pratiche definite come “seo audit”.

Esempio facile n°2: Per la nostra azienda che produce abbigliamento intimo abbiamo stretto un accordo di cobranding con un’ azienda che produce biciclette: posizionarsi solo con la parola “bicicletta elettrica Milano” sarà un obiettivo quasi impossibile tenendo conto delle aziende che “per natura” producono biciclette. Un obiettivo di SEO realistico dove essere in accordo completo con la tipologia di prodotti/servizi offerti.

Posizionarsi sul web con la ricerca delle keywords

I motori di ricerca indicizzano soprattutto il testo, che rappresenta le fondamenta di una pagina web. Il primo step operativo che si svolge in concomitanza con la “scrittura” della struttura del sito web è la ricerca delle keyword più attinenti al tema che viene trattato dal sito. La scelta delle keyword è sicuramente una delle fasi più importanti, se non la più importante. Bisogna scegliere attentamente le parole chiavi su cui vogliamo posizionarci, soprattutto dovranno rispettare l’intent dell’utente che sta effettuando una ricerca. Per intent si intende la cosa di cui ha bisogno l’utente e di solito è una cosa specifica e ben definita, per questo motivo non andremo mai a scegliere delle keyword troppo generiche, perché comporterebbero un grande dispendio di energie, senza probabilmente raggiungere nessun tipo di risultato.

Posizionare sito web

Esempio facile n° 3: tornando alla nostra azienda di intimo, posizionare il nostro sito per la parola “abbigliamento” sarebbe impossibile, perché andremmo incontro a tutte quelle ricerche degli utenti che stanno cercando abbigliamento in generale, oppure idee di abbigliamento per alcune occasioni, oppure i nuovi trend di abbigliamento. Anche se ci posizionassimo per quella keyword, probabilmente non daremo soddisfazione alla ricerca dell’utente, che, appena atterrato sul nostro sito uscirà subito. Per rispondere alle domande dell’utente in target, dovremo cercare di posizionarci piuttosto per delle keyword come “negozio abbigliamento intimo” “vendita intimo online” “slip da donna” ecc e di conseguenza ottimizzare il nostro sito e il nostro testo con queste keyword.

La ricerca delle keyword consiste proprio nell’individuare le parole più utilizzate dagli utenti per cercare gli argomenti che trattiamo su sito. Ovviamente non è solo la ricerca e selezione delle parole chiave a concorrere al posizionamento di un sito, queste dovranno essere perfettamente integrate all’interno del contenuto e della struttura del sito, che saranno attentamente ottimizzati in base alle keyword per cui lo vogliamo posizionare.

Gli elementi Onpage per ottimizzare il sito web

Gli elementi Onpage di un sito web, sono tutte quelle componenti di codice e grafica che si possono controllare direttamente all’interno del sito: i metatag (title, description, title e alt image, title e alt link), i tag (i titoli, i paragrafi, i link del nostro sito), link interni, ma anche leggibilità e usabilità della pagina stessa. L’ottimizzazione degli elementi Onpage di un sito web avviene attraverso l’utilizzo delle keyword che abbiamo scelto nella fase precedente.

Posizionare siti web

Posizionare il sito web? Non dimentichiamoci del contenuto

A costo di risultare noiosi è meglio ripeterlo ancora oggi: il contenuto è fondamentale. Sia che si tratti di contenuto testuale o fotografico, la sua qualità influenzerà massivamente il posizionamento del nostro sito web. Nel 1996 Bill Gates scrisse un saggio e coniò la frase “content is king“. Dopo quasi 25 anni, “Content is King” è sempre valido e la dimostrazione arriva dal posizionamento dei siti che pubblicano materiale interessante, originale e di alta qualità. Il copia-incolla non solo non paga, ma anzi penalizza il sito che “ruba “ i contenuti da altre fonti, rischiando di far crollare il posizionamento del sito. Il contenuto è ciò che le persone cercano quando si collegano online e il tuo contenuto deve essere in grado di essere trovato affinché offra qualsiasi vantaggio, non importa se parliamo di una pagina interna, della homepage, una descrizione di un prodotto o un post di un blog. I contenuti originali e di alta qualità sul sito Web possono offrire un enorme impatto sulla SEO e sul ranking di ricerca per motivi molto semplici. Contenuti unici creati regolarmente con collegamenti interni ad altri contenuti pertinenti e parole chiave posizionate in modo naturale possono aiutare un sito Web a classificarsi organicamente per più termini di ricerca e parole chiave. Inoltre, la creazione coerente di ottimi contenuti linkati (ragionevolmente) tra loro, aiuta a creare autorevolezza e apre l’opportunità di creare back link da siti interessati.

Gli elementi Offpage: posizionarsi con il marketing

Tutto quello che accade al di fuori del sito lo possiamo definire Offpage. Stiamo parlando ovviamente di tutte quelle tecniche per dare visibilità al sito internet che sfruttano altri canali di comunicazione. Chiaramente i backlinks fanno parte della Seo Offpage, ma anche le PR, le recensioni ed i social media concorrono a migliorare il posizionamento del sito.

Le azioni che si possono fare Offpage sono davvero tante e sono generalmente quelle seguite dall’agenzia di comunicazione e riguardano:

  • Brand building,
  • Link building,
  • Digital PR,
  • Content Marketing,
  • Local SEO,
  • Google My Business,
  • Eventi e attività social,
  • Recensioni,
  • Influencer Marketing

Mantenimento e aggiornamento del sito

Quando c’è una buona base portante della struttura del sito, è importante continuare a mantenerlo sempre aggiornato con contenuti di originali di qualità. Il contenuto deve avere un valore aggiunto soprattutto per l’utente, perché, come dicevamo in precedenza, dovrà rispondere esattamente alle sue richieste e ai suoi dubbi che ha esposto sul motore di ricerca. Le domande degli utenti mutano nel tempo, per questo è opportuno continuare ad aggiornare il sito cercando di approfondire quanto più possibile tramite articoli del blog o pagine di approfondimento strutturate appositamente. E’ molto importante aggiornare anche le pagine già esistenti, (è il caso ad esempio della modifica di normative specifiche, dei prezzi, degli orari di apertura e tutto ciò che potrebbe variare nel tempo). Tenere aggiornato costantemente il sito è ottimo per il motore di ricerca, che continua a ricevere input dal sito con nuovi contenuti e quindi capisce che questo è attivo e aggiornato. Questi continui input aumentano l’autorevolezza complessiva del sito e di conseguenza il suo posizionamento.

In questo articolo abbiamo visto i fattori più importanti per riuscire a posizionare un sito internet, noi siamo qui per aiutarti nell’ottimizzazione e nel posizionamento. Contattaci se hai bisogno del nostro servizio di ottimizzazione SEO o resta aggiornato per scoprire invece le cose da NON fare!

Michele Scarpellini
DIRETTORE CREATIVO