Campagna Google Ads: tipologie ed obiettivi delle campagne pubblicitarie

Google ADS è ad oggi la piattaforma SEA più utilizzata per la pianificazione di azioni di marketing. In effetti è lo strumento dell’azienda di Mountain View per creare campagne di advertising sulla rete dei siti partner di Google e per le campagne sulla rete di ricerca. Quando si effettua una ricerca su Google i risultati di ritorno si dividono sostanzialmente in due grandi macrocategorie: le inserzioni a pagamento (SEA) ed i risultati di ricerca organici (SEO) di cui parliamo in modo più specifico in questo articolo in cui diamo dei consigli per posizionare organicamente il sito web.

La SEM, ovvero il Search Engine Marketing, è l’ambito del web marketing che si prefigge l’obiettivo di aumentare il traffico qualificato al sito web tramite diverse tecniche e strategie, tra cui appunto SEA e SEO.

La Search Engine Advertising è uno dei sistemi più veloci per dare visibilità al brand e centrare gli obiettivi prefissati per i diversi tipi di campagna basata sostanzialmente su un sistema di annunci a pagamento. Infatti, quando ci chiediamo come fare pubblicità su Google, la risposta la troviamo proprio in questa pratica di web marketing.

Guardiamo l’immagine a fianco: rappresenta i risultati di ricerca ottenuti digitando “scarpe da running” nella casella di ricerca di Google. Come primi risultati abbiamo delle immagini completate da descrizione e prezzo (questo è il circuito delle campagne Shopping di Google Merchant). Subito sotto abbiamo degli annunci testuali relativi a siti sponsorizzati (Amazon e Asics in questo caso) e solo a fondo pagina il primo risultato organico Seo (Cisalfa).

E’ chiaro quindi che i primi risultati nella SERP (ovvero le pagine dei risultati di ricerca) sono quelli attinenti alla SEA ovvero i risultati ottenuti da campagne a pagamento.

Gestione delle campagne Ads

La persona che si occupa di questa attività di web marketing è il SEA specialist ovvero la persona che ha come obiettivo quello di aumentare il numero di utenti dal punto di vista qualitativo di un sito web attraverso un sistema di annunci legati a specifiche parole chiave. Il cuore di questa pratica è da ricercarsi proprio nell’individuazione di una serie di keywords strategiche che consentano alle campagne di posizionarsi in maniera ottimale nel panorama delle ricerche. La questione di fondo è infatti legata al fatto che, essendo campagne a pagamento, è necessario ricercare le parole chiave più performanti e che consentano nel tempo anche di migliorare le prestazioni SEO del sito.

Il SEA specialist nel suo rapporto di amore/odio con Google cerca di soddisfare e mantenere più alti possibili gli indicatori di qualità che Big G valuta in una campagna Google Ads per ogni parola chiave utilizzata, che sono:

  • Click-through rate (CTR) previsto;
  • esperienza sulla pagina di destinazione;
  • pertinenza dell’annuncio.

La costanza nel monitoraggio è fondamentale se volete una performance di alto livello ed esigete dei risultati tangibili dalle vostre inserzioni. Nel corso della campagna, un professionista SEA si occupa di ottimizzare l’efficacia degli annunci e il budget speso, attraverso una serie di interventi tecnici:

  • modifiche alle strategie di offerta;
  • aggiunta e rimozione di parole chiave;
  • modifica delle offerte massime per ogni clic;
  • mantenere al 100% il punteggio di ottimizzazione della campagna Ads;
  • suggerire modifiche al resto del team per migliorare l’esperienza sulla pagina di destinazione.

Le parole chiave individuate, attraverso software specifici e un’attività di ricerca mirata consentono di creare “annunci” il più competitivo possibile in base al budget stabilito.

I diversi obiettivi delle campagne Google ADS

Quando si imposta una campagna di Google Ads è necessario individuare subito obiettivi e tipologia di campagna.

Per quanto riguarda gli obiettivi quelli individuati all’interno della piattaforma di Google ADS sono:

  • Vendite si concentra sulla pubblicazione di inserzioni sui device degli utenti che sono più propensi all’acquisto.
  • Lead consente di massimizzare i contatti ricevuti dalla campagna Google Ads e interessati al vostro servizio.
  • Traffico sul sito fa atterrare sulla pagina di destinazione il maggior numero possibile di utenti che vengono intercettati dagli annunci.
  • Considerazione del prodotto e del brand si utilizza quando ci rivolgiamo ad un target che ha interesse a conoscere il prodotto o servizio nei minimi dettagli, è molto indicato per i mercati di nicchia.
  • Copertura e notorietà del brand è l’obiettivo più pertinente se volete far conoscere il vostro brand e dargli maggiore visibilità.
  • Promozione di App è l’obiettivo creato per essere abbinato alla rispettiva tipologia di campagna per promuovere il download di un’applicazione.
  • Promozioni e visite ai negozi, scegliendo questo obiettivo verranno massimizzati gli indici relativi alla performance della scheda di Google My Business (le indicazioni stradali e le chiamate in negozio).
  • Crea una campagna senza obiettivo non è tarata su un particolare obiettivo, ma permette un controllo totale delle strategie di offerta.

Tipologie di campagne Google ADS

  • Cerca (sulla rete di ricerca), da la possibilità agli inserzionisti di pubblicare un annuncio testuale prima dei risultati organici, nella parte alta della pagina dei risultati.
  • Performance Max è una new entry tra le tipologie di campagne disponibili. Abbraccia tutte le reti e i canali partner di Google per proporre una strategia di marketing omni-channel che raggiunge l’utente nelle diverse fasi del funnel di vendita.
  • Display pubblica banner visuali su reti e siti partner che comprendono YouTube e anche Gmail.
  • Shopping è la tipologia di campagna che crea inserzioni sui prodotti che un’azienda inserisce nel proprio Google Merchant Center.
  • Video fa apparire inserzioni durante la riproduzione di un video su YouTube e in spazi dedicati alle inserzioni video su siti associati.
  • App è la tipologia di campagna consigliata se l’azione richiesta all’utente è il download di un’applicazione da Google Play Store.
  • Intelligente e Locale sono state le campagne dedicate rispettivamente all’ottimizzazione automatica dei risultati e alla promozione di un negozio fisico, ma presto non saranno più disponibili.
  • Discovery è un nuovo feed dove appaiono notizie legate agli interessi pubblicitari che Google Ads riconosce in ciascun utente e anche qui è possibile effettuare inserzioni.

La scelta della giusta tipologia di campagna Ads e dell’obiettivo da impostare

Alcune Case History

Google Ads (di default) consiglia la scelta di un singolo obiettivo per ogni campagna creata. Questa è la scelta primaria che viene effettuata da un SEA Specialist ed è il cardine intorno a cui verterà l’intero progetto.

L’esperienza di un professionista SEA si traduce quindi nel mantenere una coerenza impeccabile tra gli obiettivi di marketing prefissati e le ottimizzazioni da effettuare durante il corso della campagna Ads.

Vediamo insieme qualche esempio:

Esempio 1

Consideriamo questa Landing page; l’obiettivo prefissato è quello di far atterrare il maggior numero di utenti con determinati interessi per ottenere una buona dose di dati per poi condurre delle analisi relative all’usabilità della pagina.

La rete display e la rete di ricerca permettono di utilizzare segmenti di pubblico e keywords relative ad interessi, ecco le tipologie migliori! L’obiettivo prescelto, dato che vogliamo ottenere più dati possibili dal pubblico più vasto possibile sarà traffico al sito.

Esempio 2

Consideriamo un sito E-commerce, come quello del nostro caro amico Luca de Lo Speziale; Luca vuole vendere i suoi prodotti online a persone che sono interessati ad articoli di origine monastica. L’obiettivo più pertinente che Google Ads mette a disposizione è senza dubbio Vendita.
La campagna perfetta per realizzare annunci molto accattivanti per l’utente dove appare il nome del prodotto, il prezzo e un’immagine di anteprima, è la campagna Shopping. Tuttavia anche una campagna Cerca può raggiungere il medesimo obiettivo, vanno selezionate le corrette parole chiave che corrispondono ai prodotti proposti da Luca.

Esempio 3

Infine prendiamo come esempio il sito istituzionale dell’azienda IEI di Elisa e Tarcisio che si occupa di progettazione e forniture per impianti elettrici industriali.
Nel loro sito offrono numerosi servizi e per ognuno di essi c’è una pagina dedicata con un form di contatto. La loro richiesta è di riuscire ad ottenere più contatti qualificati attraverso le compilazioni di questi moduli. Per loro abbiamo progettato una campagna di Lead generation sulla rete di ricerca, per mostrare degli annunci di testo alle aziende che ricercano sul web i servizi che loro possono offrire.

Anche voi volete raggiungere questi obiettivi di marketing? Possiamo affiancarvi nella scelta della campagna Google Ads migliore per la vostra azienda.
Scopri il nostro servizio di gestione campagne Ads!

Michele Scarpellini
DIRETTORE CREATIVO